www.comunepornassio.info/R714

Come fare per...


Contesto Pagina

Come fare per...

OGGETTI SMARRITI

Il Cittadino che rinviene degli oggetti abbandonati quali portafogli, biciclette, ombrelli, documenti ecc., è tenuto a consegnarli al proprietario se lo conosce, se questo è sconosciuto deve consegnare quanto rinvenuto all'Amministrazione Comunale.

Quando un oggetto rinvenuto viene depositato presso il Comando di Polizia Locale viene iscritto in un registro indicando data, luogo del ritrovamento e nome del rinvenitore, al quale viene rilasciata una copia del verbale di deposito.

L'Amministrazione Comunale con cadenza periodica rende noto al pubblico l'elenco degli oggetti rinvenuti tramite l'Albo Pretorio.

Qualora le cose ritrovate presentino elementi utili per identificare il proprietario o il possessore, l'ufficio provvede ad avvisare costoro dell'avvenuto deposito.

Se la natura e le dimensioni degli oggetti lo consentono, come ad esempio documenti personali, targhe di veicoli, i medesimi possono essere spediti tramite posta al Comune di residenza dell'interessato o agli uffici emittenti, con invito a provvedere alla restituzione.

Le cose ritrovate vengono restituite, previ accertamenti e riscontri del caso, a colui che entro un anno dall'ultimo giorno di pubblicazione dell'elenco dichiari di esserne il proprietario o il possessore.

Della restituzione viene redatto processo verbale di cui viene inviata copia all'Ufficio di Polizia presso il quale era stata eventualmente denunciata la perdita o il furto dell'oggetto.

Trascorso un anno dall'ultimo giorno di pubblicazione della determina senza che si sia presentato il proprietario, l'oggetto depositato appartiene a chi l'ha ritrovata (art. 929 del Codice Civile).

Il rinvenitore viene avvisato ed invitato a ritirare quanto depositato entro 30 giorni. Della consegna viene redatto processo verbale.

Trascorso questo tempo senza che il rinvenitore si presenti, il Comune si riserva la disponibilità dell'oggetto rinvenuto.

L'articolo 647 del Codice Penale stabilisce che è punito a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno e con una multa, chiunque avendo trovato denaro o cose da altri smarrite se ne appropria, senza osservare le prescrizioni della legge civile sull'acquisto della proprietà di cose ritrovate.

Può essere sporta denuncia di smarrimento o furto di cose od oggetti di proprietà presso le Forze di Polizia presenti sul territorio compresa la Polizia Locale.



Validatori